Hai bruciato la scheda del tuo Tritacarne o Grattugia???? No problem! Scheda universale per Affettatrice e altri macchinari

Se hai un tritacarne o grattugia con la scheda bruciata e non riesci a trovarla, esistono schede universali adattabili per tutti i macchinari.

SCHEDA ELETTRONICA UNIVERSALE 230-380V PER AFFETTATRICE TRITACARNE GRATTUGIA SENZA ACCESSORI

scheda elettronica universale 230 380v per affettatrice tritacarne grattugia senza accessorifacciamo esempi di alcuni modelli:

tritacarne fama, fimar, omega, ceg, sirman, abm, everest

grattugie fama, fimar, omega, ceg, sirman, abm, everest

la puoi trovare qui insieme ad una assistenza pronta!

http://www.agworksolution.it/it/schede-elettroniche/1883-scheda-elettronica-universale-230-380v-per-affettatrice-tritacarne-grattugia-senza-accessori.html

L’OFFERTA DELL’ESTATE CENTRIFUGA FAMA ECO INOX FCF100

fama industrie

Centrifuga Eco Inox

*** Novità Estate 2016 ***

Fama Industrie presenta la novità dell’Estate 2016, la nuova Centrifuga Eco Inox, ideale per realizzare “veri” concentrati vitaminici di frutta e verdura, indispensabili per una corretta alimentazione di atleti e bambini.

Un apparecchio per uso professionale, ideale per attività come bar, paninoteca, chiosco, albergo, hotel, pensione, ristorante, grande o piccola comunità.

FCF100

– La centrifuga eco inox è dotata di un corpo interamente in acciaio inossidabile, con prestazioni in grado di soddisfare qualunque aspettativa. Ideale per realizzare “veri” concentrati vitaminici di frutta e verdura, indispensabili per una corretta alimentazione di atleti e bambini.

– L’estrattore dispone di un tubo di inserimento particolarmente ampio (diametro 7,5 cm) che permette di introdurre frutti interi o pezzi di verdura.

– Contenitore raccogli polpa molto capiente.

– Robusto filtro in acciaio inossidabile, non mescola i colori o i sapori.

– Coperchio in policarbonato, resistente e lavabile in lavastoviglie.

Adatto ad un utilizzo continuativo.

– Il motore universale con raffreddamento ad aria è affidabile e duraturo ed ha una capacità di estrazione fino a 60 kg all’ora. Il motore funziona unicamente se il coperchio è chiuso ed i fermi di bloccaggio della maniglia di sicurezza sono agganciati.

– Posizionando l’interruttore sulla modalità “Turbo”, tutti i residui di frutta e verdura presenti nel cestello del filtro vengono rimossi.

– Il corpo in acciaio inossidabile AISI 304 previene l’ossidazione del succo.

– Un apparecchio per uso professionale, ideale per un’attività come bar, paninoteca, chiosco, albergo, hotel, pensione, ristorante, grande o piccola comunità.

Alimentazione: 50/60 Hz
Potenza: 240, max 800 Watt
Contenitore raccogli polpa: 3,25 lt
Velocità: 6.300 giri/minuto
Peso: 4,2 Kg
Dimensioni macchina: 190x310 x380 mm

GUARDA IL PREZZO

COME MISURARE LA LAMA DI UNA AFFETTATRICE

lama per affettatriceVi siete mai chiesti come faccio ad individuare il mio ricambio lama corretto?

allora prima di tutto bisogna procurarsi un metro o una fettuccia. la cosa migliore per prendere le misure in modo corretto è lasciare momentaneamente la lama montata quindi smontare solamente il coprilama.

la prima misura da prendere è il diametro della lama, indicato nella figura in fondo con la lettera E (DIAMETRO LAMA) . Con esso si puo individuare anche il modello della affettatrice. Quando si dice che l affettatrice è per esempio una 250 vuol dire che la lama è da 25cm (250mm).

Poi sempre a lama montata misurare la parte interna quella dove poggia il coprilama indicata in figura con la lettera I (MISURA LAMA INTERNA(COPRILAMA)).

individuare il numero dei fori indicati in figura con la lettera V che sono 3 o 4 ( uno nel caso della lama a volano).

Quindi adesso possiamo procedere a smontare la lama.

poggiamo la lama verso il basso come fosse una campana e misuriamo il foro centrale indicato in figura con la lettera F (DIM. FORO CENTRALE)

Per ultimo inserire il metro o la fettuccia all interno del foro centrale e misurare l‘altezza o lo spessore della lama indicato in figura dalla lettera H

Le lettere usate e le descrizioni le potete ritrovare uguali nelle nostre lame presenti sul sito. raggiungi la sezione cliccando direttamente sulla figura sottostante. Buona Ricerca!

RIPARAZIONE MOTORE 220/380V PER AFFETTATRICE E COMPATIBILE




riparazione motore 220 380v per affettatrice e compatibile

RIPARAZIONE MOTORE 220/380V PER AFFETTATRICE E COMPATIBILE

COME RIPARARE IL VOSTRO MOTORE

Il vostro macchinario professionale ha il motore bruciato? non sapete come ripararlo? volete evitare la sostituzione?

ecco a voi la soluzione!

Molto spesso motori di affettatrici tritacarni impastatrici frullatori e tanti altri macchinari hanno dimensioni standard. lo statore all’interno è standard e quindi per riparare il vostro motore basta sostituire il PACCO MOTORE (cliccando andrete diretti alla categoria).Prima di tutto se dal vostro pacco motore escono 4 fili sarà monofase, se ne escono sei il motore è trifase. in seguito basta misurare con un calibro o con un metro l’altezza del pacco lamellare (tutte quelle lamelle di ferro messe una sopra l’altra). una volta sostituita questa parte il vostro motore tornerà come nuovo!

Un osservazione importantissima, dato che molti clienti ci pongono questa domanda, è si può montare uno statore trifase su un motore monofase?

ASSOLUTAMENTE NO!

SE UN MOTORE NASCE TRIFASE PUO ESSERE MONTATO SOLO UNO STATORE TRIFASE! O VICEVERSA!

per istruzioni sulla misurazione guardate l’immagine sovrastante! Buona navigazione e per qualsiasi dubbio non esitate a contattarci!

AVVOLGIMENTO STATORE PACCO 35 ALTEZZA LAMELLARE 35MM DIAMETRO ESTERNO 110MM 230V
AVVOLGIMENTO STATORE PACCO 40 ALTEZZA LAMELLARE 40MM 230V DIAMETRO ESTERNO 110MM
AVVOLGIMENTO STATORE PACCO 50 ALTEZZA LAMELLARE 50MM 230V DIAMETRO ESTERNO 110MM
AVVOLGIMENTO STATORE PACCO 50 ALTEZZA LAMELLARE 50MM 380V DIAMETRO ESTERNO 110MM
AVVOLGIMENTO STATORE PACCO 40 ALTEZZA LAMELLARE 40MM 380V DIAMETRO ESTERNO 110MM
AVVOLGIMENTO STATORE PACCO 60 ALTEZZA LAMELLARE 60MM 230V DIAMETRO ESTERNO 110MM
AVVOLGIMENTO STATORE PACCO 70 ALTEZZA LAMELLARE 70MM 230V DIAMETRO ESTERNO 110MM
AVVOLGIMENTO STATORE 60 DIAMETRO ESTERNO 110MM PACCO LAMELLARE ALTEZZA 60 380V

 

TERMINI PER INDIVIDUARE IL RICAMBIO GIUSTO DI UN AFFETTATRICE

ricambi per affettatrice

Termini più comuni utilizzati per descrivere i vari pezzi dell’affettatrice. CLICCANDO VERRETE INDIRIZZATI DIRETTAMENTE ALLA PAGINA INTERESSATA:

1- INTERRUTTORE O PULSANTIERA è posto normalmente sul davanti della macchina e serve ad azionare o spegnere l’affettatrice.
2- MANOPOLA GRADUATA posta al fianco dell’interruttore serve per regolare la vela e predisporre lo spessore del taglio, la misurazione di regola è da considerarsi in millimetri.
3- Piatto portamerce situato sul fianco dell’affettatrice viene utilizzato come appoggia alimenti da affettare.
4 – Pressamerce situato sulla parte superiore del piatto porta merce
serve per mantenere fermi gli alimenti, per meglio aderire è dotata di appositi dentini.
5 – Vela è situata a filo con la lama e viene regolata dalla manopola per determinare lo spessore dei salumi.
6 – PARAFETTA posto dietro la lama serve per guidare la fetta fuori dalla lama dopo l’operazione di taglio.
7 – Piano raccoglitore base, ripiano dell’affettatrice su cui si appoggiano
i salumi affettati
8 – CAPPOTTINA posta sopra la lama contiene il necessario per l’affilatura della lama, il corpo affilatoio è dotato di regola di due molle con due pulsantini.
9 – LAMA è situata tra il coprilama e l’anello proteggi lama.
10 – Coprilama ricopre la lama lasciando libera solo la parte utilizzata per affettare, è asportabile grazie ad un tirante svitabile posto sul retro della lama.
11 – MANOPOLA SGANCIA PIATTO posta sotto il piatto portamerce, svitandola permette di togliere il carrello porta merce solo se la manopola graduata è posizionata sullo zero.

I SEGRETI PER UN’AFFETTATRICE PERFETTA

I SEGRETI PER UN’AFFETTATRICE PERFETTA

In questo breve articolo proveremo a spiegarvi alcune piccole regole per mantenere la vostra affettatrice sempre efficiente.

la prima cosa importante da sapere, è che per lubrificare la vostra affettatrice è necessario un olio industriale (AGWSAFF0086), e MAI l’olio vegetale da cucina. Usare l’olio d’oliva non farebbe altro che peggiorare la situazione nel giro di pochi giorni. Poggiando l’affettatrice da un lato si potranno osservare gli unici due punti in cui aggiungere dell’olio: il perno della manopola graduata e l asse di scorrimento del carrello. Di seguito rimettendo l’affettatrice in posizione aggiungiamo dell’olio (poche gocce) sugli assetti degli smerigli.

Queste piccole accortezze permettono un uso sempre efficiente della vostra affettatrice.

un altra cosa non meno importante è la fase in cui l’affettatrice viene pulita. Per prima cosa smontare il paralama e rimuovere tutti i residui presenti tra lo stesso e la lama. è possibile usare uno sgrassatore, ma la cosa importate è non spruzzarlo e non mandare l’acqua nella parte posteriore della lama, altrimenti si rischia di far entrare del liquido sulla cinghia, la quale inizierebbe a slittare.

Ogni modello inoltre ha una lama specifica per tagliare prodotti diversi. Esistono le lame dentate per il pane, lame speciali per il pesce e lame di diversi materiali per una durata diversa. Quindi la cosa importante è evitare di tagliare pane e pesce con una lama standard.

In caso di taglio di verdure bisogna provvedere immediatamente alla asciugatura del liquido formatosi perche ortaggi acidi come pomodori, limoni etc.. ossidano e corrodono le parti metalliche.

Questi sono solo piccoli consigli mi raccomando fatene buon uso!

 

COME AFFILARE LA LAMA DI UNA AFFETTATRICE




La tua affettatrice non taglia più? le fette del prosciutto non sono regolari? i salumi tendono a scaldarsi?

COME AFFILARE LA LAMA DI UNA AFFETTATRICE?

Innanzi tutto dobbiamo individuare lo stato della vostra LAMA per capire quanto sia consumata. Un elemento fondamentale è la distanza presente tra la vela regolabile e la LAMA.

da 2 a 4/5mm la lama puo essere ancora affilata

oltre i 5mm si consiglia di sostituire la LAMA

nel caso viene sostituita la lama si consiglia anche di sostituire gli SMERIGLI per affilarla.

per riconoscere il vostro smeriglio sono tre le misure fondamentali da prendere:

1-diametro dello SMERIGLIO

2-spessore dello SMERIGLIO

3-foro centrale dello SMERIGLIO

esistono tre grane di SMERIGLIO:

1-grana fine usato per levare il filo anteriore della lama e troverete nel codice la dicitura FC

2-grana media usato per affilare LAMAC45 e quindi di una durezza minore

3-grana dura usato per affilare LAMA piu resistenti (C45/teflonata/100cr6)

se siete gia in possesso dei vecchi smerigli bisogna notare anche se corrispondono a quelli a tazza o a quelli con il doppio bordino importante per permettere un fissaggio migliore al dado. in fondo troverete tutte le foto delle informazioni che vi abbiamo lasciato.

prima di affilare una LAMAè necessario sgrassarla con alcool o prodotti sgrassatori. quando azionate lo smeriglio posteriore alla lama la cosa importantissima è che l estremità della lama coincida con il bordo interno dello smeriglio e non lo superi.

dopo trenta secondi che lo smeriglio di affilatura è stato azionato, spegnere l affettatrice e sentire con l’unghia se nella parte anteriore della lama si è formato uno scalino. finche non si sente quello scalino vuol dire che la LAMAnon si è consumata e ancora non è affilata.  una volta che si è formato quello scalino azionare lo smeriglio anteriore e eliminarlo. si consiglia di non premerlo per piu di 4/5 secondi. sgrassare di nuovo la lama e pulire la limatura formatasi. l gioco è fatto.

quando la LAMAnon è affilata ve ne accoorgete perche le fette non sono omogenee, il tagliato presenta delle linee, la lama sforza e si blocca o a volte fa slittare la cinghia.

queste sono tutte le caratteristiche fondamentali per riconoscere i vostri SMERIGLIO e affilare la vostra lamain caso contrario non esitate a contattarci.