Il Commercio nel mondo che verrà… il prezzo a discapito della qualità..

Ricordo spesso, con nostalgia, il giorno in cui mio nonno, artigiano di vecchia data, mi mise in mano una valigetta con all’interno depliant e mi disse:”Sai qual’è il segreto per vendere? Provare a vendere. Non avere paura di un no e impara dai tuoi sbagli”. Una delle prime persone a portare le bilance ad Orologio a Roma per poi diventare il punto di riferimento dell’assistenza di Affettatrici e macchinari alimentari sul territorio..

avevo prodotti tra le mani..e un esperienza pluriennale da traportare nel tempo.. il cosidetto Know-how

Naturalmente il mondo di oggi non è quello di 20 anni fa… Adesso ti riempono la testa di Network Marketing, Digital Marketing, Automation Marketing, Marketind del Remarketing del retargeting del Funnel del….. mi ritrovo la casella piena di messaggi del tipo:”compra il nostro programma fa tutto da solo e guadagni il 20-30-40-100% di piu! la mia domanda è… ma vi siete mai soffermati a guardare ed analizzare il tipo di prodotto che uno vende?

Il prodotto… si.. c’è stata un inflazione nella vendita dei servizi, dovuta anche alla valorizzazione della persona in campo lavorativo che ha permesso al nuovo mercato della consulenza di prendersi una grandissima fetta di mercato..

ma… il vecchio commerciante? il vecchio rappresentante? perchè invece di avere la casella piena di messaggi del tipo “ti piace il nostro prodotto innovativo?””vuoi vendere il nostro prodotto innovativo?” mi ritrovo solo programmi che ti aiutano a vendere con facilità? Non esistono i soldi facili e se esistesse il modo pensate che ve lo verrebbero a vendere?

Questa è solo un analisi generica che non puo essere applicata a tutti i settori, ma se penso al nostro e quello della mia famiglia “Vendita di macchinari alimentari per l’industria e per l’artigianato” sono ormai anni che si ritrova in una fase di stallo.

Sono stato alla fiera Host di Milano e Aifa di Berlino, ormai 4-5 anni fa ed ho visto sempre i stessi prodotti, nessuna innovazione ed una assurda repulsione a vendere ai proprietari di E-commerce. Vi sembrera assurdo ma è stato proprio cosi. Come provavo interesse per qualche macchinario e dicevo che avevo un ecommerce, in molti non erano interessati a vendere. Un ecommerce non è significato di svendita e svalutazione di un prodotto. un #ecommerce non è solo prezzi stracciati. Bisogna sempre tenere a mente che la qualita deve essere proporzionato al prezzo!.

Sapete a livello #B2B qual’è una cosa che mi stuzzica la mente? avere un prodotto che un azienda mi dice” Se vuoi venderlo il prezzo di vendita lo facciamo noi e non puoi venderlo ad un prezzo minore”. Questo mi farebbe acquisire tanta fiducia nel prodotto che sto acquistando e consapevole delle mie qualità di vendita so che lo venderò” senza dovermi tuffare nel mare del ribasso dei prezzi a chi ci guadagna di meno.

Nutro dentro di me due speranze:

1)la prima che il mercato alla fine non si dimentichi del valore dei prodotti finiti.. anche perchè se non si ha niente da vendere non esistono programmi che ti fanno vendere con facilità;

2)la seconda che i veri commercianti ritornino ad investire su loro stessi senza affidarsi a canali facili di vendita facendo arricchire gli altri con le loro idee.. almeno questo è come lo conoscevo io.

Il prezzo è quello che paghi. Il valore è quello che ottieni. (Warren Buffett)